Colomba vegan con lievito madre

postato in: Dolci e dessert, Lievitati, Ricette | 1

colomba

La colomba, il dolce tradizionale della Pasqua, non può mancare sulla nostra tavola in questa ricorrenza.

Dopo numerosi tentativi vi proponiamo la nostra versione vegan e semintegrale di questo dolce che allieterà i vostri palati con l’inconfondibile aroma di arancia.

La ricetta della colomba non è proprio veloce, necessita di un po’ di tempo e di amore per aiutare la lievitazione fondamentale per questo dolce. La sua bontà e morbidezza vi ripagheranno della vostra pazienza.

La colomba artigianale può essere anche un’idea per un dono pasquale.

 

Ingredienti

Lievitino

100 gr lievito madre

100 gr farina

50 ml acqua

Per il primo passaggio

200 farina manitoba

200 farina semintegrale tipo 2

lievitino prodotto

250 ml latte di riso alla mandorla tiepido

30 ml di acqua

1 cucchiaio di malto di riso

Per il secondo passaggio

120 gr di zucchero di canna

40 ml di olio di mais

1 cucchiaino di vaniglia bourbon

la scorza grattugiata di una arancia biologica

un pizzico di sale

Per la glassatura

15/20  mandorle intere

20 gr di mandorle tritate

2 cucchiai di zucchero

1 cucchiaio di acqua

 

Procedimento

Come si può vedere dagli ingredienti, questa ricetta si prepara in più step.

Il tempo di lievitazione è piuttosto lungo, ci vorranno poco meno di 24 ore per poter gustare la vostra colomba vegan pertanto organizzatevi con orologio alla mano…

1.Step Ore 16.00

Prima di tutto si deve rinfrescare il lievito madre.

Pesate 100 gr di lievito madre e scioglietelo con la metà del suo peso di acqua.

Aggiungete 100 gr di farina e formate un panetto. Ponete il lievitino in una ciotola, incidete la superficie con una croce e coprite con pellicola trasparente.

Lasciate lievitare 4 ore.

2. Step Ore 20.00

Mettete in una planetaria le due farine miscelate, il lievitino e e il latte di mandorla leggermente tiepido.

Impastate e aggiungete gradatamente dell’acqua, circa 30 ml,  fino ad ottenere un impasto liscio e morbido.

Versate l’impasto in una ciotola e coprite con pellicola trasparente.

Lasciate lievitare per 1 ora e mezza.

3. Step Ore 21.30

Trascorso questo tempo aggiungete lo zucchero di canna integrale, io ho usato la qualità Dulcita del commercio equo e solidale, ricco di sali minerali tra cui il ferro.

Aggiungete la vaniglia, la scorza grattugiata di un’arancia, l’olio e un pizzico di sale.

Lavorate l’impasto nella planetaria per almeno 5/10 minuti, dovrà risultare un impasto liscio ed elastico. Coprite nuovamente la ciotola e lasciate riposare  per 10-12 ore.

4. Step Ore 8.00

Dopo il tempo di riposo troverete il vostro impasto già lievitato, sgonfiatelo lavorandolo per qualche minuto.

Versate quanto ottenuto nello stampo della colomba, io ho usato 2 stampi da 1/2 Kg.

Poggiate a vostro piacimento le mandorle sulla superficie della colomba premendo per farle aderire.

Adagiate la colomba sulla griglia del forno e lasciatela lievitare in un ambiente caldo al riparo da correnti fino a quando non avrà raggiunto il volume desiderato, circa il doppio. Per aiutare la lievitazione potete far riposare la colomba dentro il forno con la luce accesa. Saranno necessarie dalle 4 alle 6 ore, ma controllate sempre l’impasto perché un’eccessiva lievitazione potrebbe far strabordare il dolce dallo stampo.

5. Step Ore 14.00

Frullate finemente 20 gr di mandorle con 2 cucchiai di zucchero.

Aggiungete 1 o 2 cucchiai di acqua al trito di zucchero e mandorle  preparando così la glassa.

colomba
colomba pasquale

 

Spennellate la colomba delicatamente con la glassa e cuocete in forno preriscaldato a 180 C° e  per 40 minuti.

Un consiglio, usate un piano basso del forno per evitare che cuocia troppo in superficie e una volta cotta infilzatela lateralmente con degli spiedini di legno e lasciatela raffreddare capovolta poggiandola su una pentola come da immagine successiva.

colomba

 

Buona Pasqua a tutti!!!

colomba

 




Una risposta

  1. Ciao, sei stata veramente brava, l’ho assaggiata ed è buonissima, complimenti, meglio di quelle comprate in pasticceria. La tua vicina di casa!

Lascia un commento