Bollette con cifre folli in arrivo, oltre 1000 euro di gas: cosa sta accadendo e perché devi tutelarti subito

Sono in arrivo bollette con cifre folli, oltre 1000 euro di gas. Ecco che cosa sta succedendo e come fare per tutelarvi subito.

Il caro bollette continua ad essere un problema persistente e che grava sui portafogli di milioni di italiani. Con i costi da sostenere, per luce e gas in particolare, che non sembrano voler scendere. E anzi, potrebbero subire ulteriori impennate già nelle prossime settimane. Con il 2024 che si prospetta essere un anno nero in questo senso.

Come fare per tutelarsi dalle bollette a cifre folli
Bollette a cifre folli, il motivo e come difendersi – Veganmania.it

Ogni giorni ci sono segnalazioni fatte alle associazioni dei consumatori che si moltiplicano a dismisura. Con cittadini che lamentano bollette esageratamente alte e ben lontane rispetto alle soglie di qualche mese fa. Ma per quale motivo sta succedendo tutto ciò? E soprattutto, c’è un modo per tutelarsi e risparmiare? Ecco tutto quello che dovete sapere a riguardo, così da farsi trovare pronti per l’ennesima impennata dei costi.

Bollette in aumento: il motivo e come fare per tutelarsi

La notizia sembra ormai essere ufficiale, tanto che ci sono già diverse persone che hanno vissuto sulla propria pelle gli aumenti. Alle volte, le bollette del gas arrivano addirittura a cifre vicine ai 1000 euro, una situazione che per molte famiglie presto potrebbe diventare insostenibile.

Bollette in aumento, il motivo che c'è dietro e come fare per tutelarsi
Ecco come difendersi dalle bollette in aumento – Veganmania.it

Il tutto è duetto al passaggio graduale al mercato libero, che avverrà in questo 2024 a seguito della modifica unilaterale del contratto. Un problema che, secondo quanto riferito dal responsabile energia di Unc Marco Vignola a Today.it, è legato a tre fattori. “I consumi anomali, gli errori e le modifiche contrattuali rispetto alle condizioni dei mesi precedenti. Potrebbe essere che la bolletta sia bimestrale, e nel mentre arriva un passaggio di fornitura” ha spiegato. “Così che scattano le nuove condizioni e si è costretti a pagare secondo tariffe di cui non si era consapevoli” le sue parole.

Ma cosa fare dunque per potersi tutelare? Se ci sono delle modifiche unilaterali di contratto, è compito del consumatore poter dimostrare che non ci siano state comunicazioni adeguate e trasparenti in merito. Il consiglio è di controllare tutte le voci in bolletta per poter eventualmente fare un reclamo. Se invece notate dei consumi molto più alti rispetto al vostro stile di vita, allora potrebbe esserci stata una lettura errata del contatore. Vi ricordiamo che ogni fornitore mette un modulo specifico a disposizione, così da poter aprire il reclamo e richiedere un rimborso.

Impostazioni privacy