Crackers con okara di soia

postato in: Lievitati, Ricette | 0

crackers di okara

Se avete provato a fare il latte di soia in casa, vi sarete sicuramente chiesti cosa ci faccio con lo scarto?

Lo scarto che prende il nome dal giapponese “okara” è appunto il residuo della produzione del latte di soia ed è un alimento altamente proteico e con un buon contenuto di grassi.

Si presta per numerosissime ricette sia dolci che salate, negli impasti di torte, nel pane o semplicemente come ingrediente per delle gustose polpette.

Oggi lo proponiamo per arricchire dei croccanti crackers al sesamo buoni e nutrienti.

 

Ingredienti

100 gr okara di soia

100 gr farina T2

100 gr farina di semola di grano duro

50 gr di sesamo

10 gr di lievito di birra

5 gr di sale

60 ml olio evo

20 ml acqua

2 cucchiai di olio e 1 cucchiaio di acqua per spennellarli prima di infornare

Procedimento

Mettete in una planetaria le farine, l’okara, il sesamo, il lievito e il sale.

Aggiungete l’olio e cominciate ad impastare aggiungendo acqua se necessario.

Io ho aggiunto 20 ml ottenendo un impasto granelloso ma sufficientemente umido da poter essere lavorato successivamente sulla spianatoia. L’aggiunta di liquidi dipenderà dall’umidità del vostro okara.

Formate una palla di impasto e lavoratela alcuni minuti su di una spianatoia abbondantemente infarinata.

crackers di okara

Mettete l’impasto ottenuto in una ciotola in vetro o in plastica e coprite con della pellicola trasparente. Lasciate lievitare almeno due ore al riparo da correnti d’aria, l’impasto dovrà raddoppiare il suo volume.

Trascorso questo tempo stendete l’impasto con un matterello per ottenere una sfoglia di circa 2 mm.

Una volta ottenuta la sfoglia ricavate i crackers con un tagliapasta ondulato.

Se volete i cracker della forma originale ricavate dei rettangoli (10×5)e con una forchetta praticate dei forellini per dividerli in due quadrati. In ogni quadratino praticate 5 buchetti con uno stecchino di legno.

Adagiateli su di una placca foderata di carta forno e prima di infornarli spennellateli con un emulsione di olio e acqua.

Cuocete per 10/12 minuti a 200 C°

crackers di okara 2

 

Come fare i crackers di okara con il bimby

1. Mettere nel bimby le farine, l’okara, il sesamo, il lievito, il sale.

2. Aggiungete l’olio e impastate 1 minuto spiga aggiungendo se necessario acqua. L’aggiunta di liquidi dipenderà dall’umidità del vostro okara.

3. Formate una palla di impasto e lavoratela alcuni minuti su di una spianatoia abbondantemente infarinata.

4. Mettete l’impasto ottenuto in una ciotola in vetro o in plastica e coprite con della pellicola trasparente. Lasciate lievitare almeno due ore al riparo da correnti d’aria, l’impasto dovrà raddoppiare il suo volume.

5. Stendete l’impasto con un matterello per ottenere una sfoglia di circa 2 mm.

6.  Ricavate dei crackers rettangolari (10×5) con un tagliapasta ondulato.Con una forchetta praticate dei forellini per dividerli in due quadrati. In ogni quadratino praticate 5 buchetti con uno stecchino di legno.

7. Adagiateli su di una placca foderata di carta forno e prima di infornarli spennellateli con un emulsione di olio e acqua.

8. Cuocete per 10/12 minuti a 200 C°

Lascia un commento