Frittelle senza uova

postato in: Dolci e dessert, Ricette | 0
frittelle di mele
Frittelle di mele

Le frittelle sono i dolci più golosi di carnevale, sono come le ciliegie…una tira l’altra.

I bambini le adorano e sono veramente facili e veloci da preparare.

Si lo so, e lo sapete anche voi, il fritto fa male ed è sempre meglio evitarlo ma come resistere a queste deliziose frittelle di mele per festeggiare il Carnevale?

Ingredienti

150 gr di farina 0

50 gr di zucchero di canna

9 gr di polvere lievitante al cremor tartaro

una punta di cucchiaino di vaniglia bourbon

un pizzico di sale

150 gr di latte di soia

50 gr di yogurt di soia

1 mela

succo di limone q.b.

olio di semi di arachidi q.b.

Procedimento

Prima di tutto sbucciate la mela e riducete la polpa a piccoli dadini di poco più di mezzo centimetro. Bagnate leggermente la mela con del succo di limone per evitare che annerisca e tenete da parte.

In una ciotola setacciate la farina con lo zucchero, la vaniglia e mezza bustina di lievito.

Ora aggiungete agli ingredienti secchi il latte di soia e lo yogurt e sbattete velocemente con una frusta per evitare che si formino grumi.

Per ultimo aggiungete un pizzico di sale e le mele a dadini e amalgamate il tutto.

Lasciate riposare l’impasto così ottenuto per circa mezz’ora.

Prendete un piccolo pentolino, possibilmente in acciaio con il fondo spesso, e  versatevi l’olio di arachidi. Tenete conto che le frittelle dovranno essere almeno per metà coperte dall’olio e in fase di cottura crescono, pertanto, sarà necessaria una profondità di almeno un paio di centimetri.

Portate l’olio ad una temperatura tra i 165 C° e i 175 C° facendo attenzione a non superarla, l’olio di semi di arachide raggiunge il punto di fumo a 180 C° sviluppando sostanze tossiche per il nostro organismo. Se volete potete friggere con l’olio di oliva che sicuramente è il migliore e raggiunge il punto di fumo a 210 C°.

Prendete il composto con un cucchiaio e versatelo nell’olio caldo, la frittella si gonfierà in pochi secondi e se dovesse attaccarsi al fondo aiutatevi con una forchetta per staccarla. Non cuocete troppe frittelle contemporaneamente. Lasciatele dorare prima da un lato e poi dall’altro, basteranno 2/3 minuti e saranno pronte.

Fatele sgocciolare su della carta da cucina che assorbirà l’olio in eccesso e quando saranno tiepide servitele con una spolverata di zucchero a velo.

Ricetta frittelle con il Bimby

1. Sbucciate la mela e riducete la polpa a piccoli dadini di poco più di mezzo centimetro. Bagnate leggermente la mela con del succo di limone per evitare che annerisca e tenete da parte.

2. Versate nel boccale il latte di soia e lo yogurt.

3. Aggiungere la farina, lo zucchero, il lievito e la vaniglia  e frullate 20 sec a velocità 4

4. Spatolate verso il basso e azionate ancora 5 sec a velocità 4

5. Aggiungete le mele e un pizzico di sale e amalgamate 10 sec a velocità 1 antioraria

6. Lasciate riposare l’impasto così ottenuto per circa mezz’ora.

Prendete un piccolo pentolino, possibilmente in acciaio con il fondo spesso, e  versatevi l’olio di arachidi. Tenete conto che le frittelle dovranno essere almeno per metà coperte dall’olio e in fase di cottura crescono, pertanto, sarà necessaria una profondità di almeno un paio di centimetri.

Portate l’olio ad una temperatura tra i 165 C° e i 175 C° facendo attenzione a non superarla, l’olio di semi di arachide raggiunge il punto di fumo a 180 C° sviluppando sostanze tossiche per il nostro organismo. Se volete potete friggere con l’olio di oliva che sicuramente è il migliore e raggiunge il punto di fumo a 210 C°.

Prendete il composto con un cucchiaio e versatelo nell’olio caldo, la frittella si gonfierà in pochi secondi e se dovesse attaccarsi al fondo aiutatevi con una forchetta per staccarla. Non cuocete troppe frittelle contemporaneamente. Lasciatele dorare prima da un lato e poi dall’altro, basteranno 2/3 minuti e saranno pronte.

Fatele sgocciolare su della carta da cucina che assorbirà l’olio in eccesso e quando saranno tiepide servitele con una spolverata di zucchero a velo.

 

 

 

 

Lascia un commento