Biancomangiare dessert alle mandorle

postato in: Dolci e dessert, Ricette | 0
biancomangiare di Siracusa
Biancomangiare alle mandorle

 

E’ da quando ero piccola che sento parlare di questo dolce al cucchiaio, il biancomangiare.

Mia mamma mi racconta che la nonna lo preparava come merenda, con gli ingredienti che erano più disponibili all’epoca in Sicilia, le mandorle, come noi oggi prepariamo il budino al cioccolato o alla vaniglia ai nostri figli.

E’ un dolce veramente semplice e delicato che può tranquillamente essere gustato a fine pasto senza appesantire eccessivamente.

Lo propongo in questo periodo dell’anno perché con un po’ di fantasia nella decorazione può diventare facilmente il dessert da portare in tavola durante le feste proprio per la sua delicatezza e leggerezza.

L’ingrediente principale sono le mandorle da cui si deve ricavare il latte. Questa mia rivisitazione prevede per motivi pratici ed economici l’utilizzo di un latte di riso e mandorla che si trova facilmente in commercio, ma se lo desiderate potete usare del latte di mandorla al 100% o quello autoprodotto.

Quasi dimenticavo, visto le origini della mia famiglia questa è la ricetta del biancomangiare di Siracusa.

Ingredienti

500 ml di latte di riso alla mandorla

100 gr di zucchero

50 gr di amido di mais

25 gr di mandorle spellate

la scorza di mezzo limone bio

cannella

Procedimento

Tritate il più finemente possibile le mandorle con lo zucchero.

In un pentolino sciogliete l’amido di mais con un po’ di latte di mandorla con l’aiuto di un frustino per evitare che si formino grumi.

Aggiungete il restante latte e lo zucchero con le mandorle tritate e la scorza grattugiata di mezzo limone.

Mescolate bene e mettete a cuocere su fuoco moderato.

Continuate a girare il budino per tutto  il tempo di cottura, circa 10 minuti, e una volta pronto versatelo negli stampini scelti dopo averli precedentemente bagnati con un po’ d’acqua.

Il biancomangiare si rapprenderà molto velocemente, lasciatelo raffreddare del tutto a temperatura ambiente e successivamente riponetelo in frigorifero per almeno due ore prima di servirlo.

La consistenza del dolce è un incrocio tra un budino e una gelatina, non dovreste però avere problemi a sformarlo su di un piatto per poterlo gustare con una spolverata di cannella e magari della frutta fresca per decorazione.

 

Biancomangiare ricetta Bimby

1.Versate le mandorle e lo zucchero nel boccale e tritate 20 sec. velocità 10

2. Spatolate verso il fondo e aggiungete il latte, l’amido di mais e la scorza grattugiata del limone e azionate per 20 sec. a velocità 4

3. Cuocete 13 minuti 100 C° velocità 3

4. Se necessario azionate il Bimby per 10 sec velocità 4/5 per rendere il budino più liscio e versate immediatamente negli  stampini dopo averli bagnati leggermente.

5. Lasciate raffreddare e riporre in frigorifero per almeno due ore prima di consumare cosparso di cannella e decorato a piacere.

 

Lascia un commento