Crescione di farro e mais con catalogna

postato in: Secondi | 4
Crescione di farro e mais ripieno di catalogna
Crescione di farro e mais ripieno di catalogna

 

Il crescione è una preparazione tipica della cucina romagnola parente stretto della piadina, la sfoglia del crescione classico infatti è fatta dello stesso impasto della piada, ma a differenza di questa il crescione si farcisce e si chiude prima della cottura.

Prende il nome da una’erba spontanea un tempo molto diffusa in campagna e con la quale i contadini usavano farcire i crescioni tradizionali, oggi si usano i ripieni più disparati.

E un diffusissimo  street food che può essere consumato come spuntino o addirittura come piatto unico.

Per rimanere in linea con la tradizione che vuole il crescione ripieno di erbe spontanee,  abbiamo voluto utilizzare la catalogna come farcia, un’erba un po’ amarognola che ricorda la cicoria di campo e ha innumerevoli proprietà nutritive.

Abbiamo voluto provare a fare una sfoglia diversa dal solito utilizzando la farina di mais e quella di farro integrale macinata  a pietra per variare un  po’ sul tema classico e dare più gusto alla preparazione.

 

Crescione di farro e mais con ripieno di catalogna

 

Ingredienti per 2 crescioni medi

60 g di farina di mais

60 g di farina integrale di farro

un pizzico di sale

1 cucchiaio di olio extra vergine d’oliva

90 ml di acqua circa

1/2 cucchiaino di zucchero

1 cucchiaino raso di lievito di birra

per il ripieno

500 gr di catalogna lessata e fatta saltare in padella con olio e aglio

 

Preparazione

Mondate lavate e sminuzzate la catalogna. Fatela lessare in abbondante acqua salata per circa 15-.20 minuti (il tempo varia a seconda della grandezza delle foglie e dei gambi). Scolate la catalogna e fatela leggermente rosolare in una padella antiaderente dove avrete precedentemente fatto riscaldare 2 cucchiai di olio e uno spicchio d’aglio schiacciato, salate e tenetela da parte per farla intiepidire.

 

Per la sfoglia impastate tutti gli ingredienti  formando  un panetto, lavoratelo con le mani per qualche minuto, poi praticate una incisione a croce sulla cima del panetto e ponetelo a lievitare almeno mezz’ora in una ciotola, al riparo da correnti d’aria, coperto con un panno umido.

 

Trascorso il tempo di lievitazione dividete l’impasto in due parti uguali, tirate con il mattarello due dischi di circa 25 cm di diametro e di 2-3 mm di spessore, se necessario cospargete leggermente il piano di lavoro con un po di farina 00 per impedire che l’impasto attacchi.

Dividete ora la catalogna in due parti e disponetene ciascuna sui dischi di sfoglia. Ripiegate a mezzaluna e sigillate bene i bordi con i rebbi di una forchetta. Cuocete  i crescioni su una piastra ben calda per circa 5 minuti per lato.

Servite caldi.

 

 

 

 

4 risposte

  1. Ho provato a fare i crescioni con la verdura sono veramente buoni , brava stefania,

  2. Ciao stefania!, complimenti a voi per il sito … ora mi cimentero’ nei crescioni …. nel prossimo wend!
    Vedremo come mi riescono … perché in realtà li adorooo. Grazie a presto…:) k

    • Grazie Katia, sono contenta che ti piaccia il nostro sito.
      Se provi qualcosa dimmi cosa ne pensi…ne farò tesoro.
      Buon week end

Lascia un commento