Ribollita toscana

postato in: Ricette, Zuppe | 0

 

Ribollita toscana
Ribollita toscana

 

La ribollita è una ricetta tipica della Toscana ed è perfetta per chi segue uno stile di vita vegan!

I tempi di preparazione possono variare in base all’utilizzo dei fagioli secchi o in scatola, in entrambi casi il risultato sarà comunque ottimo.

L’ingrediente principe è sicuramente il cavolo nero, un ortaggio tipicamente invernale ricchissimo di antiossidanti, sali minerali e vitamina C.

Insomma un vero e proprio vaccino contro influenza, raffreddori e dolori di origine infiammatoria.  Il cavolo nero infatti è anche un potente antinfiammatorio e cosa non trascurabile, contiene moltissimo ferro.

E’ da sottolineare però che la cottura riduce tutte queste proprietà, è consigliabile pertanto aggiungere il cavolo negli ultimi 10 minuti di cottura.

Ingredienti

250 gr di fagioli cannellini secchi

250 gr di cavolo nero

1 mazzo di bieda

100 gr di passata di pomodoro

1 cipolla

1 porro

1 carota

1 patata

olio evo

sale e pepe

brodo vegetale

pane tipo toscano o integrale

 

Procedimento

Mettete a bagno i fagioli per una notte e dopo averli sciacquati, lessateli in abbondante acqua per circa un’ora con un rametto di rosmarino.

Scolate i cannellini e passatene la metà al passaverdura.

Potete usare anche i fagioli in scatola, il risultato sarà comunque ottimo e i tempi di preparazione notevolmente ridotti.

Preparate un soffritto in 30 ml di olio extravergine di oliva con sedano, carota, cipolla e porro tritati grossolanamente.

Aggiungete la passata di pomodoro e lasciate insaporire un minuto.

Versate la patata a tocchetti, il cavolo nero e la bieda precedentemente ridotti a piccoli pezzi, salate e cominciate a stufare le verdure aggiungendo poco brodo vegetale o l’acqua di cottura dei fagioli.

Quando le verdure saranno cotte, aggiungete la purea di fagioli e i cannellini interi e lasciate ridurre la ribollita fino a quando non avrà una consistenza densa e cremosa.

Versatela nei piatti con un filo di olio a crudo e una spolverata di pepe nero, accompagnata da un fetta di pane toscano. (da omettere per i celiaci)

E’ da sottolineare il fatto che la vera ribollita andrebbe “ribollita” e pertanto gustata il giorno dopo.

Ribollita Bimby

Se volete fare la ribollita con il bimby procedete come segue:

-tritate sedano, carota, cipolla e porro per 10 sec a velocità 5;

-versate 30 ml di olio e soffriggete 4 min a 100C° velocità 2;

-unite metà dei fagioli precedentemente cotti e la passata di pomodoro e omogeneizzate 10 sec a velocità 8;

-aggiungete 500ml di acqua, un cucchiaino di dado e cuocete 10 min a 100C° velocità 2;

-versate le patate a tocchetti e continuate la cottura 10 min a 100C° velocità 1 antioraria;

-aggiungete il cavolo e la bieda spezzettata e ultimate la cottura 20 min a 100C° velocità 2 antioraria;

– unite l’altra metà dei fagioli e amalgamate 1 min velocità cucchiaio.

 

Lascia un commento